• Welcome to ACFFiorentina.eu - forum of Fiorentina supporters, Fiorentina forum.
 

La settimana di raduno sotto Europei (08-14.07)

Started by Chiesa, 07/07/24, 23:13

Previous topic - Next topic

0 Members and 2 Guests are viewing this topic.

Chiesa

Gazzetta: "Il Monza si avvicina a Strakosha. Fiorentina più defilata"

Niente Thomas Strakosha per la Fiorentina? Il portiere non è una priorità per la società viola e il Monza ci starebbe seriamente pensando

Nei giorni scorsi si era parlato molto di un possibile arrivo a Firenze del portiere albanese Thomas Strakosha. Le squadre italiane interessate al numero uno del Brentford sarebbero tante e la Fiorentina non lo considererebbe un rinforzo prioritario. Erano usciti anche dei problemi legati al procuratore, lo stesso di Terracciano, che eviterebbe volentieri di mettere in competizione due suoi assistiti. La volontà del club viola infatti sarebbe quella di tenere Terracciano e affiancargli un portiere che lo metta realmente in competizione. Per questo il Monza starebbe spingendo per portare il portiere albanese in Lombardia. La società inglese vorrebbe tra i 3 e i 4 milioni e la squadra del neo tecnico Nesta sarebbe intenzionata a darglieli. Il Monza sta ancora aspettando il vero principale obiettivo per la porta, ovvero Wojciech Szczęsny, ma la trattativa sarebbe complicata e per questo starebbe sondando altri profili, tra cui proprio quello di Strakosha. Lo riporta la Gazzetta dello Sport

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Guerini: "Dalla società mi aspettavo molto di più. Palladino? Protetto a Monza"

Il parere di Vincenzo Guerini, ex giocatore ed allenatore viola, sulla Fiorentina e su Palladino

L'ex calciatore ed allenatore della Fiorentina Vincenzo Guerini è intervenuto oggi su Radio Bruno. Ecco le sue parole.

Sulla nuova esperienza da Presidente all'Ancona.

"Ancona? Si deve costruire la società da zero, sarà un lavoro difficile e lungo. Non potevo dire no ad una società che mi ha dato tanto però".

Sulla Fiorentina del 2012 e quella attuale di Palladino

"Fiorentina? Per me quella del 2012 è stata un mezzo miracolo, perché abbiamo preso giocatori come Cuadrado, Pizarro, Aquilani, ed altri che non volevano più ed abbiamo fatto moltissimo con loro. Mancò solo il trofeo. Adesso? Bisogna vedere Commisso che intenzioni ha. Per adesso è un'incompiuta la Fiorentina. Palladino? Sicuramente ha fatto bene a Monza, protetto da un grande come Galliani. Firenze è completamente diversa e più difficile. Firenze è polemica di natura, e per Palladino è un test importante. Da questa dirigenza, comunque, mi aspettavo una rosa diversa per ambire a lottare per la Champions League".

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Dal Viola Park: il primo giorno di ritiro. Presenti cinque gigliati "in bilico"

Ecco chi si è presentato per il primo giorno di ritiro al Viola Park

Radio Bruno ha dato oggi alcuni aggiornamenti riguardo il primo giorno di ritiro della Fiorentina di Raffaele Palladino. Per quanto riguarda i nuovi arrivi, Kean è arrivato ieri al Viola Park, dove ha dormito prima di recarsi oggi alla clinica Fanfani dove ha svolto le consuete visite mediche di rito. Il calciatore è apparso visibilmente contento. Dopo le visite mediche, è attesa la firma sul contratto questo pomeriggio. Da domani, invece, il suo primo allenamento.

Per quanto riguarda il ritiro, invece, gli allenamenti saranno uno la mattina ed uno il pomeriggio in questa prima fase. Le visite mediche dei giocatori sono previste per oggi e nei prossimi giorni. Sono tanti gli assenti, tra chi ha il futuro in bilico e chi è impegnato con le nazionali. Per il momento, sono stati solamente 8 i calciatori viola ad aver fatto le visite mediche. Intanto, sono arrivati al Viola Park oggi Terracciano, Infantino, Nzola, Ikone e Brekalo, giocatori dei quali ancora non è certo l'imminente futuro e la permanenza a Firenze.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Il calendario della Fiorentina femminile: Napoli, Milan e Juve nelle prime quattro

Tutte le giornate della Serie A femminile. Alla prima Fiorentina-Napoli mentre alla quarta il big match con la Juventus

La FIGC femminile ha diramato il calendario della prima fase della Serie A 2024/2025. La prima giornata sarà il 31 agosto e vedrà la Fiorentina giocare contro il Napoli. Alla seconda la squadra di De La Fuente andrà a Milano e se la vedrà contro le rossonere del Milan, mentre alla quarta ci sarà la super sfida contro la Juventus a Torino. Su NumeriCalcio.it tutte le ultime sul campionato femminile. Ecco tutto il calendario:

figcfemminile
🥁 Il 𝒄𝒂𝒍𝒆𝒏𝒅𝒂𝒓𝒊𝒐 della 1͟ª͟ ͟f͟a͟s͟e͟ della #SerieAfemminile eBay stagione 2024-25 è qui 🥳
🗓� Prima giornata 31 agosto 2024
Scorri il carosello per scoprire tutte le combinazioni 👉📱


Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Cecchi: "Al via la Seconda Repubblica di Commisso. Ed ecco chi prenderei dietro"

Il parere del giornalista sulla Fiorentina e sul nuovo ciclo di Palladino, oltre che su alcuni nomi che potrebbero tornare utili ai viola

Il noto giornalista Stefano Cecchi ha parlato oggi su Radio Bruno della Fiorentina di Palladino. Ecco le sue parole.

"Stai cambiando mezza squadra, hai cambiato l'allenatore. È la "Seconda Repubblica di Commisso" e spero che ci siano maggiori forze per crescere di più rispetto al passato. Il problema di mercato della Fiorentina? I giocatori andati via a parametro zero ed Ikone e Nzola, i quali sono difficili da piazzare. Più che altro, credo che la Fiorentina avrebbe speso meno rinnovando il contratto di Bonaventura e Duncan piuttosto che comprando altri. Non capisco queste operazioni. Ora, comunque, è il momento della pazienza, vedremo nelle prossime settimane".

Sul ritiro e sul mercato viola

"Di sicuro, al via del raduno qualcosa manca. La Fiorentina, comunque, non è da buttar via tutta, e se avrà la forza di confermare Martinez Quarta, Milenkovic, Beltran, Dodo e Nico Gonzalez, potrà costruire qualcosa di interessante intorno a loro. Chi prenderei? Bijol, ci metterei le mani sul fuoco. È un grande difensore. Pradè, comunque, dovrà essere bravo a vendere gli esuberi ed a prendere anche un centrocampista. Chi prenderei a centrocampo? Suslov del Verona. Ma anche Duda".

Sull'aria nuova in casa Fiorentina

"Mi sembra sia cambiato qualcosa comunque. Adesso si fanno le conferenze stampa, l'accesso è consentito al Viola Park per gli allenamenti. Mi sembra che ci sia un rinnovamento ed un'aria nuova".

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Amoruso: "Mercato? Viola in ritardo. Ecco cosa mi aspettavo già da ora"

L'ex gigliato ha parlato del calciomercato della Fiorentina, dando un suo parere su alcuni reparti nevralgici

L'ex giocatore della Fiorentina Lorenzo Amoruso ha parlato oggi su Radio Bruno. Ecco la sua opinione sui viola di Palladino.

"In questo momento credo che la Fiorentina abbia un doppio bivio: il primo è cercare di confermare quello di buono che si è visto con Italiano negli ultimi tre anni, il secondo è quello di evitare i tanti errori tattici e di mercato commessi. Adesso bando alle ciance e sotto col lavoro. Non ci vuole un genio per capire che era una squadra incompleta la Fiorentina. Adesso sarebbe bello capire, invece, cosa la società si aspetta per l'imminente futuro".

Sul mercato

"Mercato? Secondo me siamo leggermente in ritardo. Sono andati via molti giocatori, e per adesso ne è arrivato solo uno. Mi aspettavo che certe decisioni fossero dettate da immediate soluzioni. Io mi aspettavo l'attaccante ed il difensore già da ora, ad esempio. Anche perché sono i due reparti che hanno sofferto di più negli ultimi anni, e servono certezze in questa stagione. Il centrocampo era il reparto che mi preoccupava meno, visto che non pensavo che andassero via in così tanti".

Su Biraghi

"Biraghi? Da un anno e mezzo a questa parte non è riuscito ad incidere tanto nemmeno davanti. I primi anni dietro aveva delle lacune, ma davanti metteva dei bei cross e tanti assist. Nell'ultimo anno è arrivato a fare i cross dalla trequarti, è calato. Vorrei capire, adesso, in che condizioni è".

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Corsi: "Nuovo stadio? Tra pochi giorni presenteremo il progetto"

Le parole del presidente Fabrizio Corsi sul nuovo stadio di Empoli e sull'ampliamento del centro sportivo azzurro

A margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico Roberto D'Aversa e del direttore Gemmi, ha parlato anche il presidente dell'Empoli Fabrizio Corsi rispondendo ad alcune domande sul tema stadio:

    La sfida principale oltre alla costruzione della squadra per il prossimo anno è anche quella dello stadio. Presenteremo il progetto fra pochi giorni, lo vedo come un regalo alla città. Noi vediamo l'Empoli come un figlio, in famiglia abbiamo un rapporto viscerale con questa squadra. Il mese di giugno l'ho passato a vedere i problemi che dovremo affrontare, anziché festeggiare la salvezza. Vorremmo ampliare anche il centro sportivo, grazie all'amministrazione comunale potremo farlo in futuro. Tutto questo per avere più consistenza nel fare le cose. Il centro sportivo oggi rappresenta nel suo piccolo un gioiello ma è stato fatto con fatica. Le famiglie adesso sognano di portare il proprio figlio da noi. Col settore giovanile siamo tra le prime 4 squadre italiane, sia per qualità che per quantità. Questa per noi è una cosa incredibile, rispetto anche a quanto si investe rispetto ai grandi club.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO

Chiesa

Carboni, su di lui spunta il Marsiglia di De Zerbi: l'Inter chiede 35 milioni

Come riportato dal Corriere dello Sport, Valentin Carboni è entrato nella lista del Marsiglia di Roberto De Zerbi

Gli occhi di De Zerbi su Valentin Carboni. Il Marsiglia, infatti, che ha appena ingaggiato il tecnico italiano, ha fatto i primi approcci e sondaggi con l'Inter e con l'entourage del giocatore. Non ci sono ancora offerte sul tavolo, ma esiste la promessa di proseguire i dialoghi per arrivare ad un'ipotesi di operazione. Facile, però, che occorra attendere la conclusione della Coppa America. L'Argentina è lanciatissima e sarebbe una sorpresa se non arrivasse fino in fondo. Solo a quel punto, quindi, Carboni prenderà in mano concretamente il suo futuro, ovviamente assieme all'Inter. La richiesta dei nerazzurri: 35 milioni di euro. Ricordiamo che il talento classe 2005 è stato accostato anche alla Fiorentina di Palladino.

Redazione VN
- AMORE MIO - LA LUCE DEL MATTINO